Inediti di Elena Micheletti

Pubblichiamo quattro testi di Elena Micheletti, dalla silloge inedita "Cassandra". In copertina, "Pasifae" (1528) di Giulio Romano.

Ti dico che voglio somigliare agli uccelli
perché sanno sempre
dove andare a parare.
Invece mi tengo stretta alla terra
come fanno i vermi.
Qui, la paura, ha gli occhi della lince
e la voce di mia madre
(quando mi indovina la disgrazia,
la macchia nei polmoni,
lo schianto perfetto).
In questa vita a pezzi e bocconi
non ho che un dito
dietro il quale non mi so nascondere.
Vedi,
a casa mia non si muore mai.
Si prega a mani giunte nelle cabine degli aerei,
si teme il peggio

ma non si muore mai.

*

Dicono che fuori l’arcobaleno
ci trafigga da parte a parte
ma noi
abbiamo chiuso gli scuri da un pezzo.
Ciò che mi riguarda si fa al buio quando
chiusa una porta, si aprono le bocche.
Del tavolo, dove ci riuniamo per forza di cose,
porto attenzione agli avanzi.
Ed è la nostra mitologia di famiglia:
Io, quantomeno,
corpo di donna

ma testa di cane.

*

Sono queste le promesse che vi fate?
Un centrotavola pulito,
il giardino nel migliore dei modi,
allargare la famiglia
(per spartire l’affetto prima ancora del pane).
Forse vi inganna febbraio,
quando non finisce,
il sole che batte sulla pietra per poco.
Ma “primavera” è la menzogna che non ci meritiamo.
È facile amare se si ha un punto d’affaccio.
Io, come Eracle,
mi chiedo “per chi” questa fatica.
Vi guardo da fuori e calcolo la differenza:
Il mio sentire non conosce spazi aperti,
ristagna
nel silenzio di una mattonella,
nel ricordo dell’impronta che hai lasciato
senza farci nemmeno

troppo caso.

*

Quando ero io la tua cagna,
la schiava che teneva assieme
tutti i pezzi.
Credevo ancora che dio fosse cosciente
e lo pregavo affinché tornassi
a dirmi: che pena che fai,
tirata a lucido, con le gambe aperte
e la faccia sbattuta.
Ma tu venivi con la cadenza
di un pagamento da versare
e quando te ne andavi la porta
restava aperta per giorni
come si fa nelle case

durante la veglia di un morto.

***

Elena Micheletti nasce ad Ancona, il 09/10/1987. Dopo aver conseguito gli studi in lettere moderne, presso l’Università di Bologna, inizia a lavorare come docente di scuola secondaria e si dedica maggiormente alla poesia. Vince il primo premio del Concorso “Poesia senza confine” di Agugliano (An), nel 2017. Nello stesso anno è segnalata al Concorso “Bologna in Lettere”. L’anno successivo arriva tra i sei finalisti del concorso Bologna in lettere e nel 2020 è invitata al Festival come ospite. Sempre nel 2020 pubblica la sua prima raccolta poetica, intitolata “Coazione a ripetere” tramite casa editrice Nulla Die. Nel 2023 vince il primo premio del sesto concorso nazionale “Sinestetica” Premio Miscia Cecconi. Nel 2024 parteciperà come giurata per lo stesso, nella sezione Poesia inedita.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
neofita, francesco terzago, mediumpoesia, poesia, poesia contemporanea, ultima, tommaso di dio, ilaria mai, carmen gallo, maria borio, lorenzo carlucci

da Ultima*Eldorado | “Neofita” di Francesco Terzago

La conclusione del ciclo di anticipazioni legate al primo volume del progetto Ultima, Ultima*Eldorado. Dopo i saggi a firma di Maria Borio, Lorenzo Carlucci e Carmen Gallo, pubblichiamo “Neofita” di Francesco Terzago.

Ultima*Eldorado custodisce una raccolta di quattro interventi di poetica. Maria Borio, Lorenzo Carlucci, Carmen Gallo e Francesco Terzago hanno perlustrato la terra della scrittura, i propri limiti, i propri desideri, portando alla luce ciò che hanno trovato nel percorso. Eldorado è il sogno degli uomini che vivono fra le poche cose del mondo; e che scavano per cercare. E così trovano non come restare, ma i resti di tutte le cose del mondo.​

continua a leggere »

MediumPoesia è un sito internet e un progetto artistico nato nel 2018 dall’incontro tra Francesco Ottonello e Michele Milani, un luogo abitato da scrittori e artisti, in una dimensione multimediale adatta a far fronte all’incontro di intense energie creative.

Gli Eventi

COOKIES

MediumPoesia usa i cookie per facilitare la navigazione del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta il pop_up. Scorrere la pagina senza negare il consenso autorizza automaticamente all’uso dei cookie.

Credits

SITE: MICHELE MILANI

COPYRIGHT

Gestione del copyright sul sito Copyright e collaboratori Copyright e lettori

Tutto il materiale testuale originale prodotto dalla redazione e dagli autori di MediumPoesia e pubblicato su questo sito, a meno di esplicita indicazione contraria in calce ai singoli articoli, è reso disponibile secondo i termini della licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported (CC BY-NC-ND 3.0). 

In ottemperanza con la nuova legge sull’editoria italiana, si segnala che “MediumPoesia” non è un periodico. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata né predeterminabile. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Tutti i contenuti sono a responsabilità e copyright dei siti linkati o di chi li ha scritti. I dati sensibili relativi alla legge sulla privacy sono tutelati in ottemperanza alla legge 675/96 e dal dpr 318/99. il contenuto può essere liberamente citato, linkato ed anche copiato (citando www.mediumpoesia.com come fonte). Tutte le immagini e le musiche sono messe in rete da questo sito a titolo gratuito, a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico senza fini di lucro in osservanza ed applicazione dell’art. 2 comma 1bis della legge LEGGE 9 gennaio 2008, n.2Disposizioni concernenti la SIAE.

Redazione

La Redazione: Francesco Ottonello, Michele Milani, Tommaso Di Dio, Silvia Righi, Luigi Fasciana, Davide Paone, Marilina Ciliaco, Francesca Sante, Antiniska Pozzi, Silvia Girardi, Giulia Vielmi, Vanessa Morreale

Ⓒ 2019 - All Rights Are Reserved