Anteprima. “Saggio sulla paura” di Fabrizio Miliucci

Proponiamo un'anteprima editoriale della raccolta poetica "Saggio sulla paura" di Fabrizio Miliucci (Pietre Vive, 2022), con dei testi che alternano il verso alla prosa tratteggiando in modo tagliente una Roma monca, tesa tra l'indifferenza e l'angoscia, che congloba memorie classiche e degrado sociale contemporaneo. F. O.

CITTÀ APERTA

 

*

 

Costruiamo questa vita monca

fatta di atti mancati poche possibilità tirare avanti.

Gli orizzonti che vediamo non sono lineari, hanno una piega

in mezzo come delle V infinitamente espanse.

 

Passiamo il sabato a discutere i difetti di un bilocale sulla Casilina

ipotizziamo che trasferirsi ancora più in periferia abbasserebbe la rata del mutuo

attraversiamo Alessandrino Torre Maura Giardinetti e non vediamo niente.

 

Ma non è alienazione, è qualcosa che non sappiamo spiegare.

Il tempo si ammucchia fuori dalla finestra, il lavoro si assottiglia

come una candela, identità privata e collettiva diventano ogni giorno più divaricate.

 

Nel legno della nostra convivenza, un parassita ha dissodato un solco.

 

Potremmo alzare la testa e vedere cosa è fuori, ma fuori

è lo specchio irriflesso di quello che è dentro, ovvero un bisogno

in cui siamo giocati fino all’ultimo lembo di pelle.

 

*

 

A Roma, Petrarca si è laureato.

Ha rilegato la tesi al Verano,

distogliendo lo sguardo

dalla Minerva,

ha salito le scale

dove è stato ammazzato un ragazzo

 

chissà se e quanto ha creduto

che fosse per lui un giorno fatale.

 

*

 

Fine del duemilaquindici

 

Stamattina davanti al bar all’angolo

un tizio collassava in silenzio

fra le sigarette accese e spente

delle persone intorno.

 

Adesso è sera e torno verso casa

su un tram sporco e rumoroso, affollato

di facce e lingue sfatte

e stanche, e io sono con loro.

 

*

 

A lungo siamo stati sulla Prenestina. È stato un anticipo dell’altro e dell’altrove, una felicità familiare fatta di idee, una quiete provvisoria costruita sul rovescio del reale. La notte, l’estate, venivamo svegliati dai roghi accesi lungo la strada. Ci riunivamo in balcone per osservare le auto che scomparivano nell’invadenza del fuoco. Una sera, una volante della polizia speronò una macchina in fuga sulla preferenziale del tram. I due uomini che ne scesero vennero messi pancia-sotto in mezzo ai binari, ammanettati i polsi dietro la schiena, il traffico in tilt. Qualche alba più tardi, dalla finestra del bagno, Giulia vide un vecchio che attraversava le strisce pedonali, due sacchi di plastica appesi alle mani. Mi venne a svegliare dicendo che quella mattina il tram non sarebbe passato che avrebbe fatto tardi a lavoro che all’incrocio davanti al mercato avevano sparso una specie di polvere bianca.

Fabrizio Miliucci è nato a Latina nel 1985, ha pubblicato una raccolta dal titolo Nuove poesie (2010), un saggio sull’attività critica di Giorgio Caproni (2019) e vari articoli di argomento letterario. Vive a Roma, dove lavora come ricercatore e insegnante.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
poesia, passigli editore, passiglia, fabrizio dall'aglio, mario luzi, mediumpoesia, francesca sante

In dialogo con Fabrizio dall'Aglio | Fino a quando esisterà la poesia

La Passigli Editori nasce a Firenze nel 1981 per iniziativa di Stefano Passigli, discendente di David Passigli che era stato, già nell’Ottocento, tipografo ed editore. In oltre trent’anni di attività ha pubblicato circa un migliaio di titoli, caratterizzandosi in primo luogo per le proposte nel campo della narrativa e della poesia.

Con Fabrizio Dall’Aglio, curatore delle collane di poesia, abbiamo deciso di approfondire l’offerta poetica di Passigli, tra i capisaldi del Novecento che ospita e le prospettive coltivate sull’evoluzione di un «linguaggio artistico» da tutelare

continua a leggere »

MediumPoesia è un sito internet e un progetto artistico nato nel 2018 dall’incontro tra Francesco Ottonello e Michele Milani, un luogo abitato da scrittori e artisti, in una dimensione multimediale adatta a far fronte all’incontro di intense energie creative.

Gli Eventi

COOKIES

MediumPoesia usa i cookie per facilitare la navigazione del sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta il pop_up. Scorrere la pagina senza negare il consenso autorizza automaticamente all’uso dei cookie.

Credits

SITE: MICHELE MILANI

COPYRIGHT

Gestione del copyright sul sito Copyright e collaboratori Copyright e lettori

Tutto il materiale testuale originale prodotto dalla redazione e dagli autori di MediumPoesia e pubblicato su questo sito, a meno di esplicita indicazione contraria in calce ai singoli articoli, è reso disponibile secondo i termini della licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported (CC BY-NC-ND 3.0). 

In ottemperanza con la nuova legge sull’editoria italiana, si segnala che “MediumPoesia” non è un periodico. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata né predeterminabile. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 Tutti i contenuti sono a responsabilità e copyright dei siti linkati o di chi li ha scritti. I dati sensibili relativi alla legge sulla privacy sono tutelati in ottemperanza alla legge 675/96 e dal dpr 318/99. il contenuto può essere liberamente citato, linkato ed anche copiato (citando www.mediumpoesia.com come fonte). Tutte le immagini e le musiche sono messe in rete da questo sito a titolo gratuito, a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico senza fini di lucro in osservanza ed applicazione dell’art. 2 comma 1bis della legge LEGGE 9 gennaio 2008, n.2Disposizioni concernenti la SIAE.

Redazione

La Redazione: Francesco Ottonello, Michele Milani, Tommaso Di Dio, Silvia Righi, Luigi Fasciana, Davide Paone, Marilina Ciliaco, Francesca Sante, Antiniska Pozzi, Silvia Girardi, Giulia Vielmi, Vanessa Morreale

Ⓒ 2019 - All Rights Are Reserved